Salatini al Grano Saraceno

Reduce da un periodo di fermo più lungo del solito, per poter tornare a panificare il mio lievitino aveva bisogno di un po’ di rinfreschi. Questo mi ha fatto arrivare al weekend con un lievito bello attivo ma anche tanto esubero da dover smaltire!

Avendo una cena con amici, e volendo preparare un po’ di salsine da aperitivo (qui la ricettina), ho ben pensato di ingegnarmi per creare dei salatini “da inzuppo”. Inizialmente, ne avevo messi a tavola giusto una ciotolina da accompagnare alle salse, ma erano così buoni che uno tira l’altro e li abbiam finiti tutti! Continua a leggere per la ricetta:


Ingredienti 

150gr di esubero di licoli*
280gr farina tipo 1
120gr farina grano saraceno
8gr sale
150ml acqua
50ml olio EVO
un pizzico di noce moscata

Conservazione

Conservarli in un luogo fresco e asciutto, meglio se in un contenitore ermetico o anche in una bustina di plastica sigillata, i salatini al grano saracena dureranno anche un paio di settimane.

Sostituzioni*

Se non utilizzate il lievito madre, e non avete quindi il licoli, vi basterà sostituirlo con 70gr di farina tipo1 e 70ml di acqua in più. Aggiungete poi un pizzico di lievito istantaneosecco alle polveri durante il procedimento. Per il resto, tutto è invariato.

Note
In questo caso l’esubero mi serve solo come mix di acqua e farine: questa ricetta mi serve per smaltire in extremis il lievito accumulato da tanto tempo in frigorifero che ha ormai pochissima forza.


Se utilizzate il licoli, premuriamoci di farlo acclimatare tirandolo fuori dal frigo almeno 30 min prima di iniziare ad impastare. Mettiamo quindi il licoli in una ciotola, e versiamoci su l’acqua tiepida. Giriamo con un cucchiaio in modo da scioglierlo. Una volta sciolto aggiungiamo dapprima l’olio e poi gli ingredienti secchi poco per volta. Basterà impastare 2/3 minuti in ciotola e l’impasto sarà pronto.

Essendo questi salatini tipo crakers, non ci sarà bisogno di farlo riposare per aspettare la lievitazione.

Prepariamo quindi il piano da lavoro ed iniziamo ad accendere il forno a 200°.

Dovendo tirare la sfoglia molto sottile, vi consiglio di suddividere l’impasto in 6 palline di più o meno le stesse dimensioni: in questo modo sarà molto più semplice lavorarlo. Prendiamo quindi una pallina alla volta, sporchiamo il piano con un velo di farina, e stendiamo un velo sottilissimo di pasta. A questo punto aiutiamoci da una rondella tagliamo i salatini e poi bucherelliamoli con una forchetta in modo da far uscire l’aria che si formerà in cottura.

Non importa se non verranno tutti uguali, anzi! Il bello delle preparazioni casalinghe è anche in questa diversità 🙂

Disponiamo i salatini sulla teglia (io ho infornato 2 volte su 2 teglie) e inforniamo in forno ben caldo per circa 10 minuti, o comunque fino a che non si faranno belli dorati. Prima di servirli aspettiamo che raffreddino. Ottimi per accompagnare humus e guacamole, ma buonissimi anche da sgranocchiare da soli!

Una risposta a “Salatini al Grano Saraceno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *