Babaganoush – Caviale di Melanzane

ll babaganoush è una salsa di origini medio orientali a base di polpa di melanzane. È originaria del Medio Oriente ma si sta pian piano diffondendo ovunque. Io l’ho scoperto per puro caso: ero al supermercato nella parte vegana del banco frigo, e di fianco ai burger veg che di solito prendo c’era questa confezione di non so che con un nome impronunciabile. Curiosissima l’ho presa per leggere di cosa si trattasse, e l’ho messa nel mio carrello per poter assaggiare questa salsina strana. Ci ho messo più ad imparare a dire correttamente il suo nome che ad innamorarmene.

Adoro le melanzane, con quella loro puntina acida, e devo dire che si sposano perfettamente con limone e menta. Il risultato è una salsina freschissima, perfetta sia come dipping per un aperitivo, ma anche come condimento per una pasta.

Volete scoprire come si prepara?


Ingredienti
2 Melanzane lunghe (circa 250/300gr)
4C di olio EVO
4c di Thaina
Menta qb
1 spicchio di aglio

Con queste dosi io ci ho preparato una ciotola da aperitivo. Vanno bene anche per un condimento per 2 piatti di pasta.

Conservazione
Potete conservare il babaganoush in frigo anche 3/4 giorni. Altrimenti congelatelo in un barattolo fino a 3 mesi.


Iniziamo dalle Melanzane. Da tradizione andrebbero cotte sulla griglia/brace. Ma non tutti ne hanno una (ahimè, nella mia cucina di mezzo metro quadrato la brace proprio non ci sta!), quindi andrà benissimo il forno.
Portiamolo a 180° e lasciamoci cuocere le melanzane intere per circa 1h/1h30. A metà cottura giriamole in modo da farle cuocere uniformemente e non bruciarle troppo.

tip: in estate è spesso dura accendere il forno, specie in cucine piccole che si infuocano subito. Io preparo il babaganoush quando devo accendere il forno per altri motivi (tipo questa volta dovevo preparare una bella fugassa): infilo le melanzane li sotto che tanto non daranno fastidio a nessuno.

Una volta cotte, lasciamole intiepidire per non scottarci le mani. Quando sono lavorabili togliamo la punta ed apriamole in due: con l’aiuto di un cucchiaio preleviamo tutta la polpa e mettiamola nel brik del frullatore. Aggiungiamo il resto degli ingredienti e frulliamo fino ad ottenere una bella crema.

Io ho deciso di servire con l’aggiunta di qualche semino, che un po’ di croccantezza non fa mai male 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *