Spagettoni alle Vongole Veraci

Quando voglio una coccola in più a pranzo, so già che finirò col fare un piatto di spaghetti ai frutti di mare!

Questo è infatti uno dei piatti che più mi ricorda casa: la mia mamma lo preparava almeno un giorno tra sabato e domenica. Quei pranzi sono sempre stati sacri per me perchè erano uno dei pochi momenti in cui ci potessimo trovare tutti insieme a tavola per pranzare con calma, senza dover pensare ai vari impegni che in settimana ci facevano scattare.

Qui di seguito vi lascio la ricetta della mia mamma, approved con il massimo dei voti da tutti noi. Non è complicato fare un buon piatto di spaghetti alle vongole, ma non è nemmeno così scontato. Seguite tutti i passaggi e occhio ai trucchetti: il risultato finale è assicurato 😛


Ingredienti (per 2 persone)
500gr Vongole Veraci
200gr Pasta
Agio qb
Olio qb
Peperoncino qb
Sale grosso qb

Conservazione
é meglio consumare gli spaghetti in giornata


Iniziamo dalla pulizia delle vongole: essendo veraci (e quindi più grosse), rischiano di avere più sabbia al loro interno. Meglio perdere un po’ di tempo in più invece di dover poi buttare tutto il sughetto perchè sporco di sabbia!

Mettiamo quindi i molluschi a bagno in una ciotola con acqua fredda e un cucchiaio di sale grosso. Lasciamole riposare così per una mezz’oretta. A questo punto, prendiamo le vongole una per una e sbattiamole delicatamente su un tagliare.

Adesso passiamo sui fuochi: in una padella facciamo un generoso giro d’olio, mettiamo uno o due spicchi d’aglio (secondo gusto), e del peperoncino. Sciacquiamo una manciata di pomodorini, tagliamoli a metà e mettiamoli in padella. Accendiamo il fuoco e facciamo scaldare l’olio: quando inizia a sfrigolare versiamo le vongole. Facciamo andare due minuti a fuoco alto, poi abbassiamo leggermente e copriamo. Facciamo andare fino a quando non si sono aperte tutte le vongole (ci vorranno circa cinque minuti) e poi spegniamo il fuoco.

Adesso inizia il lavoro “sporco”: dobbiamo filtrare il sughetto per essere sicuri di togliere tutta l’eventuale sabbia in eccesso. Facciamo così –> innanzitutto vi consiglio di pulire le vongole e metterle da parte. Magari tenetene giusto qualcuna intatta per fare scena 😉
A questo punto armiamoci di un colino (per eventuali gusci che ci sono sfuggiti) e di un panno (per la sabbia e le piccole impurità. Io faccio così: prendo una ciotolina, metto su il pannetto (ancora meglio se avete le garzette da cucina) e poi il colino. Passo il sughetto nel colino, lo raccolgo tutto nel pannetto, chiudo il panno e lo strizzo bene in modo da non perdere il sugo –> vedrete in questo modo avrete raccolto tutta la sabbia in eccesso!

Adesso non ci resta che metter su l’acqua per la pasta! Teniamo d’occhio la cottura perchè dovremo scolarla 4 minuti prima per risottarla direttamente in padella con l’acqua delle vongole. Quindi, quando mancheranno 4 minuti, riaccendiamo il fuoco sotto la padella, e con l’aiuto di un mestolo per la pasta, trasferiamo gli spaghetti. Risottiamo la pasta in padella per il restante tempo di cottura: facendo così la pasta prenderà tutti i sapori dei frutti di mare. All’ultimo aggiungiamo anche i frutti di mare che avevamo messo da parte.

Ora non vi resta che aggiustare di peperoncino o pepe secondo il proprio gusto, e servire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *