Crostata con Rosa di Pesche e Crema

Adoro le crostate, in ogni momento della giornata. Le mie preferite sono quelle con la crema e la frutta fresca. Qui ve ne proponevo una con le fragole, mia preferita in assoluto. Ma l’estate offre troppa buona frutta per non sfruttarla in crostate!

Tra i frutti estivi, il mio preferito è la pesca noce. Dolce e croccante, si presta benissimo alle crostate perché può essere tagliata a specchietti sottili sottili che, messi in circolo uno dopo l’altro formano un bellissimo fiore.

Continua a leggere per la ricetta:


Ingredienti
1 dose della mia frolla vegana (ricetta qui)
2 pesche noci
500ml latte
2 uova
125gr zucchero finissimo
25gr farina
25gr maizena
1 cc di aroma alla vaniglia

Conservazione
La crostata si conserva per 2/3 giorni in frigorifero

Sostituzioni
Se non vi ispira la frolla vegana, qui trovate la ricetta della Pasta Frolla Classica, e qui quella della Pasta Frolla senza burro.


Iniziamo dalla pasta frolla, che ha bisogno di riposare in frigorifero almeno una mezz’oretta; se la temperatura è molto alta, facciamola riposare anche 1h.

Mentre la frolla riposa, dedichiamoci alla crema. Quella che usiamo oggi è una crema tipo pasticcera, in quanto andremo ad usare le uova intere invece che solo i tuorli. Iniziamo quindi mettendo il latte in un pentolino a scaldare a fiamma molto bassa: mi raccomando, deve solo sfiorare il bollore! Nel mentre prendiamo una ciotola nella quale rompiamo le due uova e le iniziamo a lavorare con una frusta con lo zucchero e le polveri setacciate. Quando il latte e bello caldo versiamone una parte in ciotola per stemperare le uova: questo passaggio è fondamentale e serve per non far cuocere le uova facendole acclimatare piano piano. Mischiamo qualche secondo e poi versiamo tutto nel pentolino e riportiamo sul fuoco. Aggiungiamo il cucchiaino di estratto di vaniglia e continuiamo a mischiare, tenendo a fiamma bassa, fino a che non otteniamo la consistenza desiderata. Quando l’abbiamo raggiunta versiamo tutto in una ciotola pulita per far raffreddare e copriamo con pellicola a contatto (cioè la pellicola deve essere appoggiata alla crema).

Riprendiamo la frolla dal frigo e stendiamola. Adagiamola in teglia, aggiustiamo i bordi con il matterello e buchiamo il fondo. Mettiamola in freezer per 10/15 minuti: dovremo fare una cottura in bianco e quindi è meglio raffreddarla per farle mantenere la forma.
Per la cottura in bianco, procuriamoci dei legumi secchi o dei cereali secchi che useremo come peso: mettiamo un foglio di carta forno sulla base, ricopriamo con il “peso” scelto fino a riempirlo, e cuociamo in forno a 170° per 20 minuti. Prendete la frolla dal forno, rimuovete con molta cautela la carta forno con i pesi e infornate nuovamente per 10 minuti. Una volta cotta, facciamo raffreddare.

Dedichiamoci al taglio della frutta: con un coltello liscio (io uso quello piccolino in ceramica) ricaviamo degli spicchietti sottilissimi. Ora possiamo assemblare la crostata!

Iniziamo con la crema: cerchiamo di stenderla uniformemente, ma senza perderci troppo la testa che intanto ci metteremo le pesche su. Ora, partendo dai bordi, disponiamo gli spicchi di pesca uno dopo l’altro in cerchio, dall’esterno verso l’interno, fino ad arrivare al centro.

Io non preferisco le gelatine, quindi lascio le mie crostate alla frutta così semplici 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *