Focaccia in giornata con Licoli

Seriamente, a chi non piace la focaccia?

Pescando tra le mie origini un po’ pugliesi e un po’ genovesi, ovviamente non potevo che amare questo lievitato. Per me è sempre il momento giusto per la focaccia: dalla colazione (si, la puccio nel cappuccino), alla cena, passando per pranzo e per merenda, la focaccia ci sta sempre bene.

Inutile dire che di ricette di focacce ne esistono centocinquantamila: basi solo pensare a quanto è diversa quella genovese da quella barese per farsi un’idea di come possa cambiare da paese in paese, ma anche di casa in casa.

Quella che vi voglio raccontare oggi non è una focaccia genovese, principalmente perché non è fatta con il lievito di birra, ma le si avvicina molto come stile: bassa, piena di olio e con una base leggermente croccantella.

Da quando ho iniziato ad usare il lievito madre, ma soprattutto da quando ci sono entrata più in confidenza, la focaccia è un evergreen nella mia cucina. Inizialmente ci andavo molto cauta con la ricetta, ma col tempo ho iniziato a sperimentare. Oggi vi voglio proporre una versione semplicissima e super veloce della focaccia, da fare quelle domeniche che fuori inzia a diluviare e voi avete proprio bisogno di una bella coccola (che sia pronta in giornata!). Continuate a leggere per la ricetta!


Ingredienti (per 2 teglie)

Preimpasto 
600gr Farina tipo 1 (W260)
320ml Acqua
120gr Licoli attivo
Secondo impasto
120ml Acqua
2c Sale
20gr Olio Evo

Sostituzioni
Potete sostituire questa dose di lievito madre con 4gr di lievito di birra fresco. Dovrete poi aggiungere alle dosi anche 30gr di farina e 30ml di acqua. Nel procedimento, saltate il primo impasto e andate con quello diretto (tutti gli ingredienti in una sola volta). Sciogliete il lievito in acqua tiepida (non calda!), mettete in ciotola ed inglobate piano piano la farina. Poi procedete in egual modo!

Conservazione
La focaccia resta morbidissima fino a 3 giorni, basta conservarla in un contenitore chiuso. Se ne producete di più può essere congelata.

Le mie tempistiche
INIZIO: ore 11. FINE: ore 19.30
Ho iniziato con il primo alle 11 facendolo riposare un’oretta. Ho inglobato il resto degli ingredienti e fatto riposare ancora 30 minuti. Quindi ho iniziato a fare un giro di pieghe per tre volte in circa 1h30. Ho fatto riposare l’impasto fino alle 5. L’ho quindi steso in teglia e aspettato la nuova lievitazione. Alle 6.30 ho condito le focacce che poi ho cotto per le 7.30.


Iniziamo pesando la farina e mettendola in una ciotola. Aggiungiamo quindi tutto il licoli e l’acqua poco a poco, in modo tale da bagnare tutta la farina. Non c’è bisogno di impastare troppo, basterà solo amalgamare sommariamente tutti gli ingredienti. Copriamo e lasciamo riposare 1h. Riprendiamo l’impasto e aggiungiamo il resto dell’acqua. Quando questa sarà inglobata aggiungiamo il sale e solo alla fine anche l’olio. Impasto risulterà ancora tanto grezzo ma non preoccupatevi: va bene così.

Mettete da parte l’impasto per una mezz’oretta, poi fate tre giri di pieghe a distanza di 30min circa. Quindi coprite l’impasto, mettetelo in un posto caldo e dimenticatevelo per circa 3/4 ore. Passato questo riposo prendete una teglia ed oliatela abbondantemente; le mie teglie sono un po’ vecchiotte quindi preferisco tendere anche uno strato di carta forno. Riprendete l’impasto e versatelo in teglia per stenderlo. Se non riuscite in una sola volta a coprire tuta la teglia non disperate: fate riposare 5 minuti e poi continuate.

E’ importante oliare bene anche la parte superiore dell’impasto, in modo tale che non seccherà durante la nuova lievitazione. Quindi ricopriamo la teglia e lasciamo lievitare ancora 1h30 circa. A questo punto possiamo farcire la focaccia: io ho deciso di usare olive e pomodorini: semplice ma super golosa! Rimettiamo quindi a riposare ancora un’oretta.

Quando l’impasto è ormai pronto prepariamo accendiamo il forno e mentre lui arriva a temperatura (almeno 220 gradi, meglio se arriva a 240) prepariamo la salamoia. Vado molto ad occhio e metto un cucchiaino abbondante di sale in mezzo bicchiere di acqua; mischio per far sciogliere tutto e poi aggiungo anche un po’ di olio. Mi bagno le dita e faccio i classici buchi alla focaccia prima di rovesciare in superficie la salamoia. Inforno in forno ben caldo per circa 10/15 minuti.

2 risposte a “Focaccia in giornata con Licoli”

  1. Ciao, grazie per le golose ricette!
    Domani volevo provare a fare questa focaccia: quando scrivi Licoli appena rinfrescato, intendi proprio appena rinfrescato, o rinfrescato qualche ora prima e quindi lasciato raddoppiare?
    Grazie mille.

    1. Ciao Marcie, per licoli appena rinfrescato intendo comunque un lievito che è stato rinfrescato ma che ha avuto il tempo di maturare e raddoppiare: quindi diciamo quando è al massimo della sua forza (circa 3 ore dal rinfresco) 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *