Crostata al Cioccolato

Oggi è il world cake day! Non potevo non celebrarlo anche io con una bella tortina.

Ho sempre avuto la passione per le frolle: gusci friabili che racchiudono un ripieno speciale. Esistono tanti tipi di crostate: già solo per la frolla posso pensare a mille varianti. Si certo “la frolla originale è una sola”, ma vi assicuro che le sue varianti non sono per nulla male.

Sono molto combattuta se affermare che la mia crostata preferita è quella alla marmellata o alla crema. Ma credo che, se ci aggiungiamo un po’ di buccia di limone durante la preparazione, vince la seconda.

Ed oggi voglio raccontarvi proprio di una una crostata alla crema. Questa è un po’ più speciale, perché l’ho preparata per il compleanno di mia sorella. Devo dirvi la verità, avrei dovuto farle un’altra torta. La sua richiesta era infatti stata la Crostata Cioccolato e Lamponi del Maestro Massari. Purtroppo nel weekend sono stata colta da una bella influenza (grazie colleghi che venite in ufficio malati!) e non ho potuto fare la spesa. Come spesso capita: mi sono arrangiata con quel che avevo in casa! E menomale che uova, farina e cioccolato nella mia dispensa non mancan mai 🙂

Come mio solito sto parlando un po’ troppo. Quindi bando alle ciancie e andiamo a preparare questa super crostata!


Ingredienti (per una teglia da 20cm)
Per la Frolla:
395gr farina
5gr cacao amaro setacciato
120gr burro morbido
80gr zucchero fine
1c lievito per dolci
Aroma vaniglia qb
2 tuorli
1 uovo intero
Per la Farcia:
250ml latte intero
60gr zucchero
1uovo intero
25gr fecola di patate
80gr cioccolato fondente

Conservazione
La torta si conserva tranquillamente in un contenitore fino a tre giorni. nei mesi più caldi è preferibile conservarla in frigorifero


Iniziamo dalla frolla al cacao, che dovrà poi riposare in frigorifero almeno 2/3 ore. Lavoriamo il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Quando avremo ottenuto una crema aggiungiamo le uova, sempre a temperatura ambiente. Mischiamo bene, quindi aggiungiamo le polveri. Giusto il tempo di compattare tutti gli ingredienti, avvolgiamo con pellicola e mettiamo in frigo a riposare.

Dedichiamoci quindi alla crema. iniziamo tagliando il cioccolato fondente. Poi, mentre scaldiamo il latte, iniziamo a mischiare in un pentolino l’uovo con lo zucchero e la fecola. Quando il latte sarà tiepido, e gli ingredienti amalgamati, versiamo un po’ di latte nel pentolino: questo passaggio è importantissimo perché serve per stemperare le uova che in questo modo non rischieranno di cuocersi e diventar frittata a contatto con il latte caldo. Dopo aver dato una prima mischiata possiamo aggiungere il resto del latte, mischiare tutto e portare sul fuoco.

Mischiamo costantemente e delicatamente con una frusta fino a che il composto non si solidifica. Solo a questo momento spegniamo il fornello e versiamo il cioccolato a pezzi: mischiamo energicamente con la frusta (o anche con un cucchiaio se preferite) fino a far sciogliere tutto il cioccolato.

Versiamo quindi in una ciotola pulita, copriamo con la pellicola a contatto (cioè la pellicola deve toccare la superficie della crema) e lasciamo raffreddare completamente. Sarà pronta insieme alla frolla!

Passato quindi il tempo di riposo riprendiamo la frolla dal frigo e lasciamola acclimatare una decina di minuti. Dal panetto iniziale stacchiamone circa 2/3: useremo questa parte per stendere la nostra base. Io preferisco aiutarmi con della carta forno: essendo la frolla di colore scuro non mi piace “macchiarla” con della farina! Stesa la frolla e messa in teglia aggiustiamo i bordi e buchiamo il forno; quindi mettiamola in frigo mentre ci occupiamo del sopra. A me piace decorare la torta con tanti cuoricini di frolla, ma voi potete sia decidere di coprirla totalmente (tipo un pasticciotto) o anche di fare le classiche losanghe da crostata.

Quando è pronta la decorazione riprendo la base dal frigo e la riempio con la crema. Poi dispongo i cuoricini prima di informare in forno già caldo a 170gradi per circa 30 minuti.

Fatela raffreddare completamente prima di rimuoverla dallo stampo: la frolla se è ancora calda rischierebbe di rompersi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *