Sughetto di pomodorini e alici in 5 minuti!

Se siete alla ricerca di una ricetta facile e veloce, siete nel posto giusto. Più che giusto. Questo è il mio piatto della salvezza, che faccio sempre quando non ho avuto tempo di pensare a qualcosa o magari sono stata trattenuta più a lungo in una call. Gli ingredienti so di averli sempre in cucina, perchè fanno parte di quella mia lista dei “basic” di cui non posso proprio fare a meno.

Ma ora bando alle ciance e passiamo alla ricetta!


Ingredienti (per due persone)
1 rametto di rosmarino
8/10 filetti di alici (in base a se la volete più o meno intensa)
1 spicchio di aglio
300gr pomodorini datterini o ciliegini (anche i datterini gialli vanno bene!)
Olio qb
Acqua circa 50ml

Conservazione
Se non utilizzate il sugo subito per la pasta, potrete conservarlo un paio di giorni in frigorifero oppure congelarlo fino a 3 mesi così da averlo pronto all’uso quando vi serve!


Iniziamo facendo scaldare un bel giro di olio in padella. Quando è caldo aggiungiamo il rosmarino, l’aglio e i filetti di alici. Dopo appena un minutino aggiungiamo anche i pomodorini sciacquati e tagliati a metà. Facciamo dolcemente sciogliere le alici e quando queste sono completamente sciolte allunghiamo il sughetto con due dita di acqua. Abbassiamo la fiamma, mettiamo su il coperchio e facciamo cuocere dolcemente. Vedrete che piano piano i pomodorini inizieranno a sfaldarsi: TIP –> se andate di fretta, come spesso mi capita, potete velocizzare questo passaggio schiacciando i pomodorini con un mestolo da cucina, ci metteranno ancora meno tempo!

Continuiamo a cuocere fino a che il sughetto non si sarà ristretto e non avrà raggiunto una consistenza più densa. Nel frattempo, se lo state preparando per il pranzo/cena, potete già calare la pasta! Io poi preferisco scolarla due minuti prima direttamente in padella e finirla di cuocere li.

Come formato di pasta per questo sugo io preferisco le trofie o le orecchiette, soprattutto quando le trovo fresche al mercato o nel banco frigo del supermercato. Ma anche lo spaghetto non è niente male, soprattutto se prendete quelli buoni di gragnano che rilasciano una buona dose di amido nell’acqua e quando li scolate in padella vi aiutano ad ottenere un sughetto ancora più denso e cremoso: provare per credere!

E voi, quale formato di pasta preferite?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *