Il latte di Mandorle fatto in casa

Adoro il latte vaccino, ma crescendo -come a molti- mi ha iniziato a dare qualche problemino. Ecco perché ho iniziato a sperimentare diverse sue alternative: latte di soia, latte di nocciole, latte di anacardi…. Tra queste, non so perché non avevo però mai preso in considerazione il latte di mandorle. O meglio, ci avevo provato anche a berlo, ma probabilmente avevo sbagliato marca, qualcosa era andato storto con quell’acquisto e aveva influenzato negativamente la mia percezione di questa bevanda.

Quasi lo odiavo, quel latte: troppo dolce, persino nauseante. Non lo tolleravo! Nel tempo, interfacciandomi con persone dai vizi ed allergie più svariate, ho dato una seconda possibilità al latte di mandorle nella mia cucina, ma solo come “elemento di accompagnamento”. Lo includevo nei dolci, o lo sfumavo con qualche pietanza, ma non ho mai avuto il coraggio di assaggiarlo una seconda volta da solo.

Fino a che non mi son trovata a prepararmi il latte di Mandorle da me.
Sia chiaro: mai avrei pensato di arrivare a tanto. Però avevo la necessità di questo particolare tipo di latte per una ricetta, e al supermercato non ero riuscita a trovarne nemmeno una bottiglia. Fatta qualche ricerca su internet ho scoperto che è talmente semplice produrre il latte di mandorle in casa, che non capisco perché non l’abbia mai fatto prima!

Ma sapete qual è la cosa che mi ha lasciata più sorpresa di tutta questa storia? Che un bicchiere di quel latte me lo sono bevuto io a colazione il mattino dopo! Non c’è niente da fare: le cose fatte in casa sono sempre più buone di quelle processate ed “industrializzate” 🙂

Inutile dire che bisogna partire da una materia prima di qualità: scegliete delle mandorle buone e noterete la differenza. Se vi serve un consiglio su dove trovarle, provate a fare un salto sul sito di Mandorle: ho conosciuto Manuela quando ha aperto il suo primo store proprio a pochi passi da casa mia a Portici (Napoli). Era il tempio della mandorla! A casa ci siamo subito innamorati tutti dei suoi prodotti e della sua gentilezza. Nonostante la distanza, ho fatto fare a lei i confetti per la mia laurea: non li avrei affidati a nessun altro, provateli e capirete il perché! Per fortuna oltre allo store fisico ha anche un e-shop dove poter acquistare i suoi prodotti, vi lascio il link QUI.

Ah per fare il latte di mandorle, vi basterà solo un frullatore! Che dite, lo fate anche voi?


Ingredienti
200gr di mandorle sgusciate non tostate
1lt di acqua

Note
Dovendo utilizzare il latte per preparazioni dolci, ho preferito non zuccherarlo. Se gradite, aggiungete un cucchiaio di miele!

Conservazione
Potete conservare il latte di mandorle in frigorifero fino a 5 giorni.


Iniziamo mettendo le mandorle in ammollo in 500 ml di acqua per almeno 1h. Se avete tempo, potete lasciarle anche tutta la notte!
Passato il tempo di ammollo, semplicemente frulliamole: io mi sono trovata meglio con un frullatore ad immersione, ma se non lo avete andrà benissimo anche il frullatore classico!

Ora munitevi di una garza da cucina oppure, se come me ne siete sprovvisti, di un panno pulito: dovremo filtrare il latte. Posizionate quindi il panno sopra una ciotola e versatevi su il composto, così:

Strizzate per bene in modo da far uscire tutto il liquido. E con “lo scarto” che ci fate? NON buttate niente eh! Cliccate QUI che vi faccio vedere che bei biscotti che ci ho fatto io!

Adesso non vi resta che travasare il latte in una bottiglia, ed aggiungere il resto dell’acqua (ed il miele se avete deciso di dolcificarlo). Semplice no?

2 risposte a “Il latte di Mandorle fatto in casa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *