Risotto con Asparagi e Nocciole

Un risotto a 4 mani, preparato con la mia persona preferita.

Adoro gli Asparagi. Mi piace mangiarli semplicemente bolliti con un poco di olio, al forno in crosta di nocciole, spadellati con un paio di uova…
In genere quando li uso nei risotti sono sono un “elemento in più”, un accompagnamento per il formaggio che la fa sempre da padrone. Per una volta, invece, volevo un risotto che sapesse proprio di asparagi, nonostante l’uso di un formaggio in mantecatura.


Ingredienti (per due persone)
120g di riso carnaroli
1 mazzetto di asparagi (250g circa)
20g Burro
1 calice di vino bianco
Una manciata di nocciole
Taleggio (30g circa)
1L di brodo vegetale

Conservazione
Vi consiglio di consumare il risotto non appena fatto. Se avanza può essere conservato fino al giorno dopo e scaldato con un po’ di burro in padella.


Iniziamo dal brodo: oltre alla classica combinazione di carota, cipolla e sedano, vi consiglio di aggiungere anche i gambi degli asparagi (ben lavati), in modo da dare un gusto più deciso al brodo.

Mentre il brodo si insaporisce, continuiamo a lavorare sugli asparagi. Generalmente io li trovo piccini, quindi dopo aver eliminato la parte finale divido semplicemente tra le punte e il gambo centrale. Se però i vostri vi sembrano molto grandi, date una pelatina alla parte finale del gambo, in modo da renderli più morbidi.
Prendiamo quindi una noce di burro e facciamola sciogliere in padella: aggiungiamo solo le punte degli asparagi e facciamole rosolare a fiamma alta per circa cinque minuti (noterete il formarsi di una crosticina).

Nella stessa padella, aggiungendo ancora pochissimisismo burro, tostiamo anche le nocciole precedentemente tagliate al coltello (in modo da avere una granella non troppo fine).

Il resto del gambo, tagliamolo a tocchetti e mettiamolo da parte.

Quando il brodo sarà pronto possiamo passare alla cottura del riso. Iniziamo con una tostatura a secco, senza quindi l’aiuto di altri grassi. Dopo circa un minuto, sfumiamo col vino bianco e poi man mano iniziamo ad aggiunger eil brodo ricordandoci di mescolare costantemente il riso. Dopo circa 10 minuti, aggiungiamo anche i gambi degli asparagi e portiamo a termine la cottura. Mantechiamo fuori dal fuoco con il taleggio fino ad uniformare il tutto.

A questo punto possiamo completare il piatto aggiungendo le punte di asparagi e le nocciole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *