Ciambella Yogurt e Fragole

Una delle cose per cui non smetterò mai di dire grazie alla mia mamma, è il costante impegno che ha messo quando ci ha cresciute anche nelle piccole cose. Per esempio a casa mia non mancava mai una torta per la colazione o la merenda, perchè le merendine “sono schifezze” e allora eccola che si metteva li in cucina a far magie.

Anche se tra tutte probabilmente è la più semplice, credo che la torta allo yogurt sia la mia preferita, forse perchè poi con piccoli accorgimenti permette di dar vita a mille dolci diversi. In genere mamma ce la preparava con lo yogurt agli agrumi, qui io voglio proporvela con yogurt greco e fragole fresche.

Ah, vi ho già detto che non serve la bilancia, ma solo una ciotola, un cucchiaio e cinque minuti?


Ingredienti 

1 vasetto di yogurt greco
2 vasetti farina
1 vasetto zucchero (non pieno fino al bordo)
3/4 vasetto di olio di semi
1 vasetto di latte
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 vasetto di fragole

Conservazione

La torta resta morbida per tre giorni, una volta raffreddata meglio conservarla in un porta-torta o in un contenitore chiuso ermeticamente.


Come vi anticipavo su, questa torta è semplicissima e si prepara davvero in pochi minuti e senza sporcare nulla. Iniziamo versando lo yogurt in una ciotola. Da ora in poi quel vasetto di Yogurt sarà il nostro misurino. Aggiungiamo quindi i 2 vasetti pieni di farina, un vasetto non troppo pieno di zucchero, 3/4 di vasetto di olio di semi di girasole, 1 vasetto di latte e le due uova.

Mischiamo tutto energicamente con un cucchiaio. Solo quando il composto è bello amalgamato aggiungiamo il lievito e diamo un’ulteriore mischiata. Sciacquiamo ed asciughiamo le fragole, mettiamo un po’ di farina in un piatto e passiamocele dentro: questa “panatura” farà si che le fragole non vadano tutte sul fondo della nostra teglia.

Aggiungiamo quindi anche le fragole al nostro impasto e diamo l’ultima mischiata. Ungiamo ed infariniamo una teglia (io ho usato quella per le ciambelle, ma anche una classica teglia da torta andrà benissimo!) ed inforniamo in forno già caldo ventilato per 40 minuti. Passati questi, facciamo la prova stecchetto e poi lasciamo ancora 10 minuti in forno spento con la porta aperta.

Aspettate che la torta raffreddi prima di toglierla dallo stampo e ricoprirla con una generosa pioggia di zucchero a velo. E mentre farete ciò, godetevi il profumino che si sarà generato per tutta casina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *